La redazione di Radio Bonanza è riuscita a raggiungere il Texas per intervistare in esclusiva la tanto chiaccherata Salary Cap dei Dallas Cowboys.

Prima di entrare nel salotto cerco su Google l’immagine di colei che dovrò intervistare, trovo un’immagine mezzobusto stile figurina Panini di un’elegante signora sulla cinquantina dall’ atmosfera regale; zigomi e labbra rifatte, mani curate, potenziale cougar, ma raffinata.

Vengo accolto all’ingresso da una governante, rivendico il mio appuntamento con la signora Salary, mi viene chiesto di aspettare in giardino perché “a breve verrà portata la signora da lei”.

Rimango piuttosto esterrefatto dell’affermazione della governante e mentre aspetto su una panchina tiro fuori il cellulare per leggere i messaggi arretrati della Chat della Bonanza in una notte drammatica da oltre 750 messaggi di whatsapp. Giusto il tempo di leggere qualche insulto ai tifosi di Philadelphia, sento il rumore di una Gru in movimento che preleva da una finestra un divano con un’oggetto enorme sopra e lo posiziona davanti a me. Scorgo una lontana somiglianza con la donna della foto, quell’ammasso di ciccia è proprio lei, la Salary Cap dei Dallas Cowboys..

Backstage dell’intervista..

“Buongiorno signora, ma cosa è successo? Non mi aspettavo di trovarla in queste condizioni.”

“Lei è un maleducato, ma le pare? Ma come si permette di parlare così ad una donna? Comunque la capisco, dopo il tag a Demarcus Lawrence non riesco più nemmeno ad alzarmi dal divano..”

“In effetti anche dall’Italia parecchi appassionati si chiedono “ma come cavolo faranno i Dallas Cowboys ad avere spazio per firmare i rookie che prenderanno al Draft?”

“Eh, è la stessa domanda che mi pongo anche io, non ho più spazio nemmeno per un long snapper di questo passo. Ma si rende conto che con questa pancia non riesco più nemmeno a vedermi la patata..”

“Ehm scusi, non ho capito bene..”

“Dai su, non fare il finto tonto, come si dice in italia? La fregna, la fessa, la mona, la passera, la patonza, la sorca… ci siamo capiti? Non la vedo più, sono disperata! Ed è tutta colpa di quel porco di Jerry Jones. Lei sa che è un pervertito vero?

“Si, lo abbiamo intervistato anni fa (http://www.radiobonanzanfl.com/interviste-possibili-jerry-jones/) si vantava di essere un gran trombatore a pagamento”

“Eh già, mi ricordo quando mi sedusse in una stanza privata al Texas Stadium, ci sapeva fare il vecchio Jerry. Mi propose un sacco di tagli, ristrutturazione contratti, firme a basso impatto salariale.. ma mi innamorai di lui quando mi penetrò con il contratto di Tony Romo da undrafted, che notte straordinaria!!”

Fermo immagine dalle telecamere dell’albergo dell’incontro tra Jerry Jones e la Salary Cap

“Eh già, gran colpo Tony. Pero’ poi arrivarono delle “penetrazioni” piuttosto fastidiose vero?”

“Mi ricordo l’estensione di Dez Bryant. 70 milioni di dollari dentro così all’improvviso nel mio corpo da ballerina. Un trauma! E chi si ricorda di Miles Austin? Appena rinnovato il contratto ha cominciato a far cagare quel maledetto!! Peccato perché l’avevamo preso dalla strada”

“E ora come si fa? La situazione è molto grave, lei rischia di morire in questa situazione”

“da domani per fortuna ho degli appuntamenti per qualche lifting addominale, la mattina arriverà Travis Frederick.. ma poi arriverà il colpo grosso, sarò pronta per le sfilate di moda di Gucci, tornerò in formissima..”

“e come scusi? Potrò sembrarle rincoglionito, ma davanti a me vedo una palla di lardo ingolfata che non riesce ad alzarsi dal divano e dev’essere trasportata da una Gru”

“sono d’accordo con Jerry, tra qualche giorno tagliamo Dez, perdo un sacco di peso e mi rimetto in forma pronta a farmi penetrare da qualche giovane aitante dal draft, non vedo l’ora”

“ma questa è una grandissima esclusiva, il taglio di Dez Bryant è una notizia straordinaria e storica, che esclusiva per la Bonanza”.

“Bene, ma ora ti saluto, sta arrivando Jason Witten.. dobbiamo passare una bella nottata a ristrutturarci a vicenda..”

SHARE
Quando vedete un post da questo utente vuol dire che chi ha scritto non ha nemmeno il coraggio di assumersi la paternità delle proprie cazzate.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here